Come riconoscere le monete da 1 euro e 2 euro false

Di Marco Franco
denaro

Le truffe con monete e banconote contraffatte sono all'ordine del giorno, nonostante il significativo impegno delle autorità competenti nel contrasto di un fenomeno dalle profonde radici: nessuno, neanche i cittadini più informati e attenti, può sentirsi al sicuro quando fa la spesa o maneggia denaro contante per qualsiasi tipo di acquisto o transazione. I turisti, però, sono le vittime privilegiate delle trappole abilmente tese dai falsari di professione, che in alcune zone d'Italia come Napoli trovano terreno fertile per le loro diaboliche imprese. In questo periodo, l'alta concentrazione di stranieri in vacanza nel capoluogo campano ha favorito l'azione di quella che i cultori del cinema d'epoca potrebbero definire la “banda degli onesti” dei tempi moderni, dedita alla produzione e allo smercio di “imitazioni” dei pezzi da 1 € e 2 € legalmente in circolazione. Pur non trattandosi di un “colpo grosso” e cioè di un'operazione milionaria, il disegno criminale dei falsari ha dato i suoi frutti svuotando le tasche degli ospiti della città vesuviana a poco alla volta in una manciata di giorni.

falso

Secondo quanto denunciato dalle forze dell'ordine, almeno 900 monete da uno e due euro sono state sequestrate nell'ambito delle indagini condotte nei mesi estivi dal Comando antifalsificazione solo sul territorio partenopeo. A preoccupare gli inquirenti (e i consumatori, anche italiani) è l'estrema facilità con cui vengono immessi sul mercato i soldi falsi, messi in circolazione da una mano invisibile e poi finiti fuori controllo essendo usati come resto negli esercizi commerciali ed in particolare in una nota gelateria del centro di Napoli. Ma esiste un modo per accorgersi prima che sia troppo tardi di avere in tasca denaro contraffatto? La “prova del nove”, avvertono gli esperti in materia di falsificazione del denaro, sta nel test del magnetismo: soltanto le monetine provenienti dalla Zecca, realizzate con tecniche e materiale speciali in modo da favorire l'immediato riconoscimento da parte delle macchinette, si attaccano ad una calamita, mentre le altre non subiscono alcuna attrazione. Occhi aperti e denuncia pronta, quindi, se qualche dettaglio (dai rilievi al peso dell'esemplare da 1 euro o 2 euro ricevuto) sembra destare fondati sospetti!

Continua »